Riflessioni,  Spiritualità

MA C’È UN LATO SCURO IN QUESTA BULIMIA SPIRITUALE Terza Parte

Parte terza

 

Problema 2 ; voi non volete guarire e per questo cercate mercanti di bugie

 

Anche nei periodo di crisi, fateci caso, i profeti della guarigione proliferano come avvocati e altri tutori dell’ordine del vecchio mondo.

 

Se c’è qualcuno che non vi traghetterà mai altrove sono i mercanti di placebo. Cercate Mosè che vi apra le acque per farvi tra-passare?

 

E’ molto più facile che incontriate insegnanti molto portati a far di conto e con una buona base in marketing e comunicazione che sa benissimo come far fruttare l’insicurezza collettiva e spingere al consumo costante di sostanze placebo con bugiardini di tutto rispetto.

Oggi poi profumano, sembrano sempre usciti dall’estetista, sono perfetti come manichini e sorridono anche a chi li schiaffeggia sull’altra guancia. Ovviamente siamo noi a permettergli questo stile di vita. Ma l’unica cosa che cambiamo in tutte queste ore di propedeutica sono i loro conti in banca.

 

La basi sono scientifiche. Ora nel mondo del digitale qualche ora di studio di biologia e semantica devono farla. Usano le teorie ufficiali. Se lo dice la scienza allora è reale. E questo basta a parcheggiare la ragione. E dimenticare.

 

Ma quanti di questi maestri vi danno lo strumento che vi rende liberi,? Quanto potere vi restituiscono quando ripetono come dischi rotti : “tu sei un dio caduto, un dio ferito, senza memoria, senza arti, senza voce, senza vista, senza potere. Ti sistemo io.”?  Ma anche NO.

 

Ragazzi l’orgoglio lo tirate fuori solo con il cameriere al bar se tarda tre secondi o non si ricorda come vi chiamate? Anche qui pensate di essere unici? Un po egocentrico.

 

Ah no giusto l’orgoglio non si può usare è maleducazione nel ventunesimo secolo.

 

Ti dicono che stai dormendo ma chi ti da un pizzicotto? Quanti ti dicono sei dipendente , non puoi fare progressi se non parti dal renderti conto di questo?  Quanti ti dicono è un percorso in salita, ci vuole tempo e non bastano 21 giorni un po’ di incenso e la speranza, ti devi fare un mazzo tanto.

Il mondo materiale è come un Casinò. È programmato  perché vinca il Banco. Ma ogni tanto, nel mezzo, al momento giusto, qualcuno con un basso profilo, l’aria anonima e il vestito usato frega il Banco. Capita. Conosce le Leggi. Conosce le Reti. Sa muoversi.

 

Svegliati. Sei dentro qualcosa di più grande di te.

Svegliati . La prima illusione sei tu. Il credere di sapere chi sei.

Svegliati.  L’illusione è di trovare la libertà totale. Ti muovi solo da una piccolezza verso una grandezza.  Però spostati. Impara.

Svegliati . Nessuno ti può rendere libero. Ma tu ti puoi destare.

Svegliati . Chi ti vende libertà l’ha acquistata a sua volta da un venditore. Compri roba usata.

Svegliati . Cerca l’inganno e il suo tessuto. E’ nell’inganno che puoi trovare libertà di movimento.

Svegliati . Sei utile ma non indispensabile. Non puoi cambiarla. Puoi cambiare.

 

Perché questo articolo non sia solo parole al vento, vi suggerisco qualche esercizio di Auto-Aiuto. Gratis. Noioso. Che necessita di un po’ di tempo, sincerità e spirito critico. Andate a riprenderli al banco dei pegni. Non li compra nessuno e non vi fruttano fuori dal cervello.

 

1) Detox:

Programmate un periodo di almeno un mese , ma sarebbero molto meglio 3, di dieta da rimedi di auto aiuto. Qualunque siano i metodi che adottate di solito per spostarvi dallo spiacevole verso la narcolessia ,smettete. Letture comprese. Niente testi di auto aiuto. Crescita spirituale. Performance. Efficacia e simili. Molto probabilmente avrete tutti i sintomi dell’astinenza e il desiderio di arrampicarvi sulle pareti non è segno che state diventando Spiderman. Solo astinenza.

 

Come dice il Piccolo Principe: “ Non si vede bene che col cuore, l’essenziale è invisibile agli occhi” , disintossicatevi dai pensieri altrui, dalla volontà altrui, dagli obiettivi altrui anche se questo significa sentirsi alla deriva.

L’universo detesta il vuoto e noi facciamo lo stesso, riempiamo indiscriminatamente quegli spazi che pensiamo vuoti di qualunque cosa e li adottiamo come cimeli di famiglia. Salvo poi che restano a fare polvere e occupano abusivamente lo spazio . Fate declutter. Siate Drastici. Buttate ciò che non usate tutti i giorni. Per poter Vedere l’Essenziale sepolto sotto il ciarpame.

Per poter ascoltare la voce del Vostro Piccolo principe bisogna lasciare andare quella di altri.

 

2) Scollegati.

Molte distrazioni arrivano da fuori. Social, mail, gruppi di discussione, libri, riviste, aggiornamenti, riunioni. Qui il declutter deve essere spietato. Prendetevi tutto il tempo che serve. Scollegatevi in casa il più possibile dalla tecnologia, notizie, programmi . Ritagliatevi tempo di Intenzionale Silenzio e ascolto dei pensieri che vi frullano in testa. Molti non sono nemmeno vostri. Chiedetevi ogni volta che potete “ la penso davvero così? Credo che sia vero? Dove l’ho sentito?” Moltissimo materiale mentale è raccolto senza discriminazione e accettato come vero. Peccato che a quel che pensiamo e crediamo vero lasciamo guidare le nostre azioni e reazioni.

Man mano che si affacciano modelli che non vi appartengono eliminate ogni collegamento. Toglietevi da gruppi, filosofie di pensiero, date via libri, annullate le iscrizioni a newsletter ,ecc…

E non cercate subito altro con cui riempire. Svuotate.

 

3)Conosci Te Stesso

Nessuno, per quanto esperto, può conoscerti meglio di te stesso. Anche se ora tu non Ti conosci sepolto come sei da roba di ogni tipo. Per fare questo è indispensabile eliminare il Molto Rumore per Nulla di cui siamo circondati. Compresa la nostra voce. Spesso utilizzata per discorsi di poca sostanza, opinioni non richieste, giudizi, critiche e pettegolezzi.

Ci sono rumori che non possiamo eliminare dal nostro spazio perché non dipendono da noi, diventiamone coscienti e mettiamoli in sottofondo. Possiamo invece agire su sveglie, telefoni, stereo, televisione, suonerie, visite a casa, parole, ritagliando del tempo per momenti di silenzio , contemplazione, ristorazione nel verde. Bisogna rifarsi l’orecchio ai suoni naturali e alle voci naturali. Se vi è possibile organizzate gite campestri, passeggiate , ritiri in chiostri o monasteri lontani dal rumore della vita moderna.

 

Senza affrontare almeno questo piccoli passi verso una Semplificazione, qualsiasi altra scelta è condizionata . Cominciamo da qui. Prendetevi l’impegno.

 

Io non vi sorveglio quindi non avete bisogno di mentire per accontentarmi. Fate un torto a voi stessi. Ci rimettete voi. Ma se vi volete davvero un po’ di bene, quello sano, datevi questa possibilità. Cedete le vostre certezze e Pulitevi da quelle degli altri.

Ascoltate il Piccolo Principe che è in Voi.

 

Grazie per il tempo che mi avete dedicato .Spero vi dia frutti.

 

A presto Taiga

FAMMI VEDERE CHE SEI VIVO!!!.. Lascia un commento e dimmi che pensi...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2018 Lapofthegod.com. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta tramite alcun procedimento meccanico, fotografico o elettronico, o sotto forma di registrazione fonografica; né può essere immagazzinata in un sistema di reperimento dati, trasmessa o altrimenti essere copiata per uso pubblico o privato, escluso l’“uso corretto” per brevi citazioni in articoli e riviste, senza previa autorizzazione scritta dell’editore. Lapofthegod non dispensa consigli medici né prescrive l’uso di alcuna tecnica come forma di trattamento per problemi fisici e medici senza il parere di un medico, direttamente o indirettamente. L’intento di lapofthegod è semplicemente quello di offrire informazioni di natura generale per aiutarvi nella vostra ricerca del benessere fisico, emotivo e spirituale. Nel caso in cui usaste le informazioni contenute in questo sito per voi stessi, che è un vostro diritto, lapofthegod non si assume alcuna responsabilità delle vostre azioni. Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: