Guarigione,  Terapia del Colore

Colore Indaco per il Sesto Chakra

Il colore indaco ci dà la capacità di vedere, avere una buona memoria, un pensiero logico e di trovare una soluzione in qualsiasi situazione.
La mancanza di indaco può causare rigonfiamento del cervello, disturbi nervosi, la cecità.Il Chakra del “terzo occhio”, così viene anche chiamato il sesto chakra Ajna, misura la nostra capacità di concentrarci e vedere il quadro generale. Quando entriamo nel chakra della fronte, ci volgiamo a guardare i passi dietro di noi in modo nuovo. La vista ci fa da guida. Siamo in grado di vedere dove siamo stati, dove siamo ora e prevedere dove stiamo andando.L’elemento di questo chakra è la luce, una vibrazione più alta e veloce di quella del suono del chakra sottostante.

Il sesto è sulla fronte, tra le sopracciglia, dove le donne indiane portano un puntino rosso, è spirituale, rappresenta il “terzo occhio”. È il chakra della purificazione del subconscio. Stimolato provoca l’evoluzione spirituale e il dominio dello spirito sulla materia.

Colore: indaco.

Funzionamento disarmonico sesto chakra: il suo disequilibrio porta illogicità, incubi, cefalee.

Problemi emozionali: mancanza di intuizione, immaginazione, saggezza, capacità di pensare e prendere decisioni.

Esercizi di guarigione: Yoga e in particolare la posa del bambino; esercizi di stretching e rilassamento degli occhi.

Cibi curativi: frutti colorati di viola (uva, mirtilli); Cioccolato – con moderazione; lavanda, spezie o tè aromatizzati.

“Se meditiamo, interrompiamo completamente la “via normale” del pensare, poiché questo stato è libero da tutte le preoccupazioni e le ansie, non c’è concorrenza, e non si ha la voglia di aggrapparsi a nulla, non c’è lotta attiva e amara, non c’è la sete di raggiungere qualcosa. E’ priva di ambizione, è uno stato in cui noi non accettiamo né rifiutiamo, non ci sono né speranza né paura. In questo stato, gradualmente cominciamo a liberare lo spazio naturale della semplicità, tutte le emozioni e le idee che sono state soppresse in noi”.

Sogyal Rinpoche

Nella meditazione la cosa più importante è mantenere la schiena dritta, in modo che fosse come una freccia. Cosi che l’energia interna scorra facilmente attraverso i canali sottili del corpo e la vostra mente troverà il vero stato di riposo.
Crea il tuo ambiente piacevole per la meditazione, accendi una candela, incenso, siediti inizia!

Fai tre respiri profondi con il naso, trattenendo il respiro, ed espirando dalla bocca pronunciando il suono (mantra) Om fino al rilascio di tutta l’aria fuori dai polmoni.

Accendi il video e focalizzati sulle foto, immaginando come il colore indaco ti riempie il sesto chakra con un potente raggio di energia, sotto l’influenza di quale il chakra inizia a ruotare e porta un senso di soddisfazione e di armonia.


FAMMI VEDERE CHE SEI VIVO!!!.. Lascia un commento e dimmi che pensi...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2018 Lapofthegod.com. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta tramite alcun procedimento meccanico, fotografico o elettronico, o sotto forma di registrazione fonografica; né può essere immagazzinata in un sistema di reperimento dati, trasmessa o altrimenti essere copiata per uso pubblico o privato, escluso l’“uso corretto” per brevi citazioni in articoli e riviste, senza previa autorizzazione scritta dell’editore. Lapofthegod non dispensa consigli medici né prescrive l’uso di alcuna tecnica come forma di trattamento per problemi fisici e medici senza il parere di un medico, direttamente o indirettamente. L’intento di lapofthegod è semplicemente quello di offrire informazioni di natura generale per aiutarvi nella vostra ricerca del benessere fisico, emotivo e spirituale. Nel caso in cui usaste le informazioni contenute in questo sito per voi stessi, che è un vostro diritto, lapofthegod non si assume alcuna responsabilità delle vostre azioni. Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: