VIZI VIRTÙ E PECCATI CAPITALI DEI SEGNI ZODIACALI

15 SFUMATURE DI VERGINE

15 SFUMATURE DI VERGINE

Settembre 2019

 

“Presto che è tardi , presto che è tardi!”

Da quando il mio Ragno Segretario ha conosciuto il Bianconiglio ha preso un sacco di brutte abitudini tra le quali quella di mettermi fretta. Come se non avessi niente da fare tutto il giorno, ogni volta che mi siedo sulla poltrona e mi dondolo un po’ in pausa di ricreazione eccolo scendere dal soffitto e proferire questo fastidioso ritornello.

Lo so anche io che la scadenza di consegno delle 15 sfumature di Vergine incombe ,e sto cercando nei meandri della mia mente la porta dietro cui si è nascosta la mia permalosa Musa Ispirazione . Non si può mettere fretta all’arte . Lo rimprovero sempre , ma è difficile mettere a tacere quella  vista acuta e la vocazione del grillo parlante allenata per molte lune. Se avessi voluto un grillo lo avrei acquistato ad una fiera estiva orientale qualche secolo fa…. Va beh, intanto che recupero la mia Musa voi accomodatevi e … ho contato i macaron per cui se quando torno ne manca anche solo 1 siete banditi dal mio salotto vita natural durante.

 

1) Cappuccetto Rosso

Ricordate la paffuta e pacioccona bambinetta della favola che ,vestita di rosso da capo a piedi, percorre canticchiando il bosco per portare dei viveri alla nonna malata? Quella un po’ miope che ci mette duecento domande stupide e un pomeriggio a notare la differenza tra sua nonna e il Lupo?

Ebbene se non incarna lei la vergine nella sua “innocente sbadataggine ” o come preferisco definirla io “volontaria provocazione” non so chi possa farlo. Innanzitutto è l’esempio lampante di quanto l’apparenza inganni ; sembra piccola e indifesa mentre ma esce a caccia di guai vestita da semaforo per le calamità naturali e non . Alla faccia della prudenza. Il messaggio è chiaro “ io sono un innocente creatura, compio buone azioni, ogni diversa interpretazione del mio aspetto è una tua perversione, sei tu quello che mette la malizia sulla mia buona fede”. Con la Vergine, volenti o nolenti, ci si trova sempre a vestire i panni del lupo che attenta alla sua virtù.

 

2) Lolita – Dolores

Mi riferisco esattamente al libro di Vladimir Vladimirovič Nabokov (1899 – 1977)  Lolita.

“Il romanzo narra la storia di un uomo ,insegnante quarantenne di letteratura francese, Humbert Humbert, che decide di trasferirsi nella piccola città di Ramsdale in New England. Dopo aver affittato una stanza presso la vedova Charlotte Haze, arriva l’incontro della sua vita con la figlia dodicenne Dolores (chiamata anche Lo, Lola o Dolly). Si invaghisce perdutamente della ragazzina che le ricorda il suo primo amore adolescenziale purtroppo scomparso prematuramente, la bella Annabelle. Durante la permanenza di Dolores in un campo estivo, la mamma Charlotte si innamora di Humbert e si dichiara all’uomo. Quest’ultimo decide di convolare a nozze con Charlotte con il solo scopo di impossessarsi anima e corpo della sua bella figlia Lolita”…

Il seguito del romanzo lo lascio alla vostra memoria se lo avete letto o alla vostra curiosità se avete intenzione di farlo.

Il mio riferimento non è affatto casuale. Con loro è così. Appaiono acerbi di esperienza, candidi e un tesoro di promesse , che poi scoprirete essere solo la vostra galoppante immaginazione. Continuano a farsi le loro vite accorgendosi che ci siete solo quando vogliono farsi vezzeggiare un po’ per poi tornare ad ignorarvi .e prima che ve ne rendiate conto il danno è fatto! Pane per masochisti.

 

3) Lancia il sasso e nasconde la mano

Avete partita persa. Accettatelo. Qualunque cosa sia successa non centra comunque la Vergine, che fa le cose in regola , correttamente, razionalmente . A meno che non abbiate il filmato di qualche telecamera che dimostra il suo sdoppiamento di personalità e la/o ritrae mentre compie un reato contro la società, astenetevi dall’accusarlo di qualcosa, se non volete ritrovarvi oggetto del suo sguardo da Bamby lacrimoso e del disprezzo della sua corte di fedeli.

Quand’anche fosse, e sottolineo se , il nostro cauto e conformista Vergine sia stato preso da un momento di debolezza e sconforto dietro il quale ha agito non proprio legittimamente, comunque si sarà premunito ( la sua parte oscura ovviamente) di ottenere il massimo danno con la minima fatica e possibilità di essere scoperto. Se poi Dio volesse che ci fosse pure un soggetto opinabile su cui far cadere il sospetto sarebbe perfetto! Ma se proprio non si può avere tutto, negare l’evidenza fino alla morte.

 

4) Agatha Christie

Agatha Mary Clarissa Miller nacque a Torquay, nel Devon, il 15 settembre 1890 in una ricca famiglia dell’alta borghesia. Era la più giovane dei tre figli nati da Frederick Alvah Miller, un ricco agente di cambio americano, e della sua moglie di origine britannica Clara Miller nata Boehmer.

Sarà un caso che la nota scrittrice di gialli appartenga al segno della Vergine? Che una donna apparentemente inoffensiva, mite e passatemi il termine “casalinga” nasconda dietro il sorriso appena accennato, una mente capace di ordire trame delittuose intessute di banale normalità facendo diventare il reato solo una possibilità come tante ?

Quando l’ordinario diventa il luogo segreto dietro cui si nasconde il diabolico. Un esempio? La sua scomparsa per ben 11 giorni da casa ,lasciando dietro di se solo una lettera in cui diceva che sarebbe andata nello Yorkshire. Ella però lascio degli indizi come l’auto abbandonata con abiti e documenti sul ciglio della strada per far pensare a qualcosa di diverso che una vacanza.

 Inutile dire che il primo sospettato della scomparsa fu il marito Archie che quella stessa sera aveva chiesto il divorzio alla moglie per poster sposare l’amante. L’ipotesi più accreditata fu che la Christie avesse architettato il tutto per mettere in imbarazzo e difficoltà il marito. Cosa che lei mai confermò ne smentì.

Quindi gente non fate troppo affidamento sull’impressione che sappia incassare bene i colpi … o che voglia farlo.

 

5) Middle man

Uomo medio. Inteso come individuo di entrambi i sessi)  Dicesi di una persona che non risalta per particolari sfumature di carattere, aspetto e attitudine e che rientra in uno standard medio,appunto . Un po’ come il grigio che è un colore non colore ,che non pende ne verso il buio ne verso la luce, non è caldo ne freddo, si vede ma non si nota, c’è ma non brilla. Non ingrassa ma neanche sfina. Non è un genio ma si arrangia. E’ sempre del giusto tono mimetico per le situazioni sociali. Un po’ come il famoso capo d’abbigliamento comodo che indossi quando ti senti “voglio tornare a letto ma devo essere alla riunione” e ti fa sembrare a posto nonostante il tuo umore si legga come un semaforo sulla fronte. La Vergine spesso usa questa modalità vedo non vedo per la tappezzeria o ignorato del tutto. Infatti la strategia è solo il suo modo contorto di voler attirare attenzione. Ma tra stile sofisticato e mimetismo camaleontico versus invisibilità c’è di mezzo il Carattere. Quindi Vergine del mondo tirate fuori un po’ dell’ animalier che tenete sotto il grembiule da nonna papera.

Forse non piacerete a tutti ma a qualcuno rimarrete impressi.

 

6) Germofobico

Fateci caso. Ha un moto inconscio di repulsione verso la “sporcizia” materiale o psicologica di cui pullula questo mondo. Potesse indossare un ‘invisibile tuta capace di distruggere ogni minaccia alla sua incolumità farebbe un mutuo pur di averla. Possibilmente rosa. Potesse avere nell’atrio di casa una piccola sala di decontaminazione come quelle dei centri di contenimento delle malattie infettive la incorporerebbe nel progetto di casa. Potesse mettervi a bagno nell’ Amuchina prima di farvi accomodare in salotto per prendere il tè vi farebbe il trattamento completo. Potesse tenere fuori di casa il lato peggiore dell’umanità con incenso preghiere e invocazioni sarebbe una zelante sacerdotessa. E spesso casa sua sembra un tempio. Non perché sia pulito più di altri o ordinato più di altri ( è un po’ un mito quello dell’eroica attitudine all’ordine , in realtà passa da meticolose aree organizzate ad altre caoticamente fuori controllo ,specchio della sua interiorità stile Totò e Peppino divisi a Berlino) spesso l’aspetto spartano è solo il riflesso di pigrizie emotive o aree personali non coltivate.

Ma per la sensazione che si ha di incontrare tutta una serie di rituali scaccia demoni che sono un palliativo mentale per non doversi cimentare concretamente con il brutto nella realtà. State attenti se avete l’aura sporca perché potreste dover dormire sul divano.

 

7) Occhio malocchio, prezzemolo e finocchio.

E’ pure superstizioso. Per essere uno che cerca di spacciarsi per razionale e sensato ha una serie di scaramanzie inconsce che attua alla stregua della respirazione. Conosce tutti gli amuleti ,portafortuna e gesti scaramantici spacciati sottobanco o ufficiali. Ha la pietra per le influenze negative, l’essenza per i sonni tranquilli, la tisana per l’anima agitata, la tazza portafortuna ereditata dalla bisnonna, i numeri civici per scegliere la casa o dove lavorare, l’animale che gli indica la strada giusta o quello che significa che qualcuno lo invidia, il santino per i viaggi sicuri e l’oggetto per gli esami, il calzino che garantisce la vittoria e la bomboniera da dare al robivecchi perché regalata dall’invidiosa di turno. Vi stupite voi che vivere una giornata da Vergine ,a schivare disastri, gelosie, e miasmi contrattaccando con il giusto rituale,sia una fatica bestiale? E’ un duro lavoro ma la Vergine ce la può fare. Però alla spesa e a preparare la cena ci pensate voi. Giusto in segno di gratitudine per aver reso il quartiere un posto più sicuro.

 

8)La Borsa di Mary Poppins

E’ vero che ogni donna oggi ha con se sempre una borsa che ricorda la succursale di casa propria, sia per necessità che per comodità. La Vergine ha una sorta di feticismo, per le borse. Sono oggetti di venerazione e cura come la famosa copertina per Linus . Per la Vergine la borsa è l’estensione di casa fuori di casa. Un luogo più che un oggetto ,dove riporre tutte quelle cose necessarie a mantenere un alto livello di confort in terreno ostile. Se esistesse un modello Mary Poppins sarebbero in coda ad ordinarla. Capiente ma leggera. Accessoriata e stilosa. Dolce compagna di crociate . Stanza segreta e luogo di rifugio. Cassaforte per i beni preziosi. Nonché ferramenta, sartoria, farmacia, centro estetico e distributore di viveri. La Borsa è la migliore amica di una donna …assieme ai diamanti. Ovviamente!

 

9) Vorrei ma non posso … parlarti di me.

La sua ritrosia non è affatto modestia. Mi dispiace sbugiardarvi Ragazzuoli ma è ora che iniziate a dirvi la verità_  Internamente la Vergine ha una discreta considerazione di se che rimpingua e rinnova ogni giorno stilando  liste di confronto tra le proprie virtù e la mancanza di quelle altrui. Ma poiché le è stato insegnato che chi si loda si sbroda eccola a dissimulare dietro elogi e complimenti qualcuno che magari segretamente disprezza o valuta più o meno una cimice solo per sembrare comprensiva e compassionevole circa i difetti altrui. Tra l’altro nutre la segreta aspettativa che comportarsi formalmente le garantisca il privilegio di essere ricambiata di cortesie e complimenti.

Cosa che se non accade scatena una serie di critiche feroci e maligne che lasciano sbigottiti chi era caduto nel tranello di essere di fronte ad un’anima candida.

 

10) A pensare male ci si indovina

Perché sforzarsi di trovare qualcosa di positivo quando è evidente uscendo di casa, leggendo i giornali, ascoltando la televisione, o andando al lavoro che non c’è niente per cui essere ottimisti?

Il clima? Moriremo di inquinamento (però all’auto non ci rinuncia in favore dei mezzi, troppo plebeo) il lavoro non c’è ( magari lei/lui ce l’ha e lo etichetta come covo di vipere e sfruttatori ,ma meglio che niente, ci pago il mutuo) con l’euro siamo tutti più poveri(però ci esce il cinema, il ristorante e la vacanza.)

Siamo invasi dai migranti (però se non ci fosse la tata che tiene il pargolo o la casa decente farebbe delle figure da barbina) la gente da di matto (e in macchina manda insulti in brasiliano al tipo davanti che rispetta i limiti di velocità) e che dire di uragani terremoti e alluvioni? Prima o poi capiteranno anche qui e senza preavviso. Magari non avrà fatto la ceretta e nel medicarle il mignolo sbucciato nel tentativo di schivare un meteorite ,il paramedico figo di turno noterà il pelo ispido con la fretta di crescere che spunta dal collant. Quando si dice la fortuna!

 

11) Così piccola e …Fragile

Lo ammetto non mi ricordo minimamente chi ha scritto o cantato questa canzone di cui mi è rimasto impresso solo il ritornello, ma tanto basta per fotografare la nostra Vergine . Quantomeno la maggioranza delle donne del segno . Ne ho conosciute e ne conosco e vi garantisco che pur non essendo io una gigantessa ,vicino a loro, ho paura anche di respirare troppo forte o starnutire perché ho l’impressione di danneggiarle. Sono “minute”. Nel senso che la loro energia è così poco espansiva verso l’esterno che anche fisicamente sembrano voler occupare il minimo spazio possibile così da evitare gli urti , gli spigoli e gli altri. Non di rado il loro sistema immunitario è perennemente allertato e conferisce loro quell’aria poco solida e sana scatenando continui malanni di lieve entità ma senza capo ne coda. I malfidati li definiscono malati immaginari. Altri più clementi malati psicosomatici.

 

12)Piccolo Lord

L’uomo della Vergine sembra il tipico gentleman delle campagne inglesi vestito di tweed e nei colori solidi e caldi della terra. L’uomo un po’ vecchio stile , uno dei pochi che indossa completi e gessati anche fuori dal lavoro qualora questo lo richiedesse . L’uomo anti estrosità per eccellenza anche se un velo molto profondo di trasformismo si insinua nella quotidianità e magari si palesa qualora riesca a trovare una partner abbastanza complice da trovare divertente il travestitismo o i giochi di ruolo nella coppia. Voi che frequentate un vergine osservate se non vi sta lanciando dei segnali facendovi guardare una volta al mese il Rocky Horror picture show anche se disdegna i musical. Potrebbe avere un infatuazione per il corsetto e le giarrettiere del parruccone truccatissimo e non solo perché vorrebbe fosse il corredo intimo da togliervi …ma magari per chiedervi di essere voi a farlo … affinate l’intuito. Le dichiarazioni sfacciate non sono il suo forte.

 

13) Il collezionista

Anche se non è tendenzialmente vistoso come il leone e accumulatore di beni di conforto come il cancro o un amante dei ninnoli luccicanti come il gemelli, anche la Vergine tende a collezionare essendo un tipo conservatore che pensa che tutto prima o poi può tornare utile. Dipende da qual’è la sua scala di necessità insindacabili. Essendo un tantino germofobico/a potrebbe amare collezionare  articoli di profumeria o igiene personale campioncini, bagnoschiuma, mignon di profumi,saponi.

Se prevale l’interesse per il settore cucina, possono essere le tazze come i bicchierini da liquore, o gli accessori per la piccola pasticceria come pure infusi,cioccolate , miele,o tutti i tipi di formati di pasta in commercio ecc..non è esente anche l’inutile decorativo, come candele , soprammobili, cancelleria , calamite per il frigo o simili. Per non parlare del vestiario. Cosa è più giustificato come acquisto se non i vestiti che di certo prima o poi metterà? E le borse? O le scarpe? Si può essere spartani in tutto ma non si può lesinare nel coprire le nudità.

 

14) Sorprese? No grazie

Se per alcuni segni, il costante fluire della vita ,con orari, impegni, obblighi e produttività sono come l’oscuro incantesimo della strega cattiva , per la Vergine sono l’argine di sicurezza a cui aggrapparsi quando arriva il tuono con la minaccia di scompigliarle i piani. Cosa che detesta. Come le feste a sorpresa perché non si è preparata con il giusto dress code e sembra cenerentola dopo le fatiche di Ercole invece che una principessa. Detesta le fotografie a tradimento perché finisce sempre che la immortalate dal lato sbagliato o le si vede solo il naso e sembra Cyrano . Sospetta dei  cambi di scrivania e ufficio perché ci ha messo 8 mesi a trovare il giusto flusso energetico  e la posizione della sedia per nascondersi dal capo ufficio quando mangia muffin fuori orario pausa. E i traslochi? Mettere il suo mondo in precari scatoloni? Affidare i suoi beneamati oggetti ad energumeni nerboruti ma privi di delicatezza? Piuttosto ci mette 6 mesi pagando pure un doppio affitto ma trasporta ogni scatolone sul sedile passeggero ogni sera dopo il lavoro. Che dire di amici e partner? Dice il motto “Chi lascia la strada vecchia per nuova sa quel che lasci ma non quel che trova” e se ci fosse il Lupo?

 

15)  Obbligo o verità?

“Sono poche le persone che io amo veramente, e ancora meno quelle che stimo. Più conosco il mondo, più ne sono delusa, ed ogni giorno di più viene confermata la mia opinione sulla incoerenza del carattere umano, e sul poco affidamento  che si può fare  sulle apparenze, siano esse di merito o di intelligenza .”

Ho usato un eloquio forbito ed elegante di Jane Austen dal romanzo Orgoglio e Pregiudizio per dare voce al pensiero principe che muove azioni della nostra vergine. Inopinabile. Ognuno di noi potrebbe trincerarsi dietro questa giustificazione per stare sulla difensiva e criticare il genere umano. Categoria di cui anche voi fate parte Vergine di tutto il mondo.

C’ è solo un piccolo dettaglio che forse sarebbe utile considerare . E anche qui uso un aforisma del celebre quanto ironico ed arguto George Bernard Show ;

“ Il vero castigo per chi mente non è di non essere più creduto, quanto di non poter credere a nessuno”

Se avete sviluppato questa visione del mondo non sarà che siete i primi a mentirvi sulla realtà?

 

 

E con quest’ultima pillola di saggezza, purtroppo non farina del mio sacco, ma che condivido appieno, vi lascio in profonde meditazioni o merende ( qualche volta la merenda è meglio di una meditazione per ciò che mi riguarda) Vergini so che può sembrare che ce l’abbia con voi ,ma è solo perché avete un mondo dentro da riversare qui e spesso sprecate l’occasione di manifestarvi nel vostro splendore per cocciuta , conformista  pigrizia.

Aprite le gabbie e lasciate volare alti i sogni. Male che vada vi unirete al  numero mai troppo alto di folli ,geni e artisti della vita .

 

Un abbraccio

Taiga Reyn

FAMMI VEDERE CHE SEI VIVO!!!.. Lascia un commento e dimmi che pensi...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2018 Lapofthegod.com. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta tramite alcun procedimento meccanico, fotografico o elettronico, o sotto forma di registrazione fonografica; né può essere immagazzinata in un sistema di reperimento dati, trasmessa o altrimenti essere copiata per uso pubblico o privato, escluso l’“uso corretto” per brevi citazioni in articoli e riviste, senza previa autorizzazione scritta dell’editore. Lapofthegod non dispensa consigli medici né prescrive l’uso di alcuna tecnica come forma di trattamento per problemi fisici e medici senza il parere di un medico, direttamente o indirettamente. L’intento di lapofthegod è semplicemente quello di offrire informazioni di natura generale per aiutarvi nella vostra ricerca del benessere fisico, emotivo e spirituale. Nel caso in cui usaste le informazioni contenute in questo sito per voi stessi, che è un vostro diritto, lapofthegod non si assume alcuna responsabilità delle vostre azioni. Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: