VIZI VIRTÙ E PECCATI CAPITALI DEI SEGNI ZODIACALI

15 sfumature di Toro

Prima parte

Eccoci tornati curiosi a ficcanasare nella vita privata e nascosta del secondo segno dello Zodiaco. Avete preparato il pop corn e la Cioccolata? Siete comodi? Vado?…  Dunque avevamo lasciato i nostri Principi …

 

1) The Avenger; il paladino della forchetta!

Fino a ieri  mangiava la fiorentina lasciando l’osso nel piatto solo perché troppo duro da masticare. Si serviva le tagliatelle al ragù due volte, risucchiandole rumorosamente come segno di apprezzamento al cuoco, e faceva la scarpetta con il pane per pulire il piatto. Spazzolava vaschette di tiramisù che avrebbero ostruito le arterie all’uomo del Monte. Poi un giorno di pioggia, fulminato sulla via del supermercato da strane voci un tantino perentorie e punitive , (forse una carenza di zuccheri , un dopo sbronza o la puntura di un ragno radioattivo _) la Conversione. Totale, repentina e assoluta. E l’edonista paladino del vivere con piacere, muta forma …diventando un severo Contabile di calorie vuote o piene, Il bugiardino dei nutrienti veri o presunti, un traduttore simultaneo di etichette alimentari. Non c’è pacchetto di craker o salatino che superi l’esame di “commestibile”. Non una goccia di olio di palma che resti nascosto nell’angolo più buio della dispensa ( ora cosi spaziosa che c’è l’eco e gli spifferi d’aria) non c’è granello di zucchero di canna che riesca a strappare loro un sorriso , non c’è farina che non sia guardata con sospetto e minacciata di rappresaglie se forma del glutine durante la cottura.  Un giorno lo apprezzerete … forse.

 

2) L’incomprensibile leggerezza degli esseri.

“ Lasciate ogni frivolezza o voi che entrate nell’età adulta” . Diciamolo, sinceramente ma a voce bassa perché non sembra, ma hanno l’ultra udito dei cani. Il suo peso morale già notevole e proporzionato alla stazza, triplica quando assume quel tono da Cicerone dei Gironi Danteschi della Vita. Praticamente avete tregua solo quando dorme. Dall’alto del suo scranno di marmo di Carrara soppesa ogni gesto dell’umanità che gli cammina accanto, come accadeva nell’antico Egitto alle anime che volevano andare nell’aldilà.  La sua Bilancia però, nonostante sia già una settimana che pratica il pensiero positivo, continua ad essere leggermente tarata verso il Malus. Eccolo bofonchiare ; “ Signorino X , sbirciamo un attimo sul taccuino dei tuoi difetti tesoro. Oh,oh  siamo un po’ irascibili e scontrosi? Non dichiariamo al fisco il 100% delle entrate? L’ira è la tua compagna di merenda? Una fettina di prosciutto crudo è più utile di te ai fini dell’evoluzione della specie. Rimandato.” . Piacevole come farsi massaggiare i piedi da un piranha. Chi li avrà insigniti a capoclasse poi?

 

3) Mio Aggettivo possessivo

Come il nostro ariete anche il Toro ha un senso del confine, del territorio e del possesso molto sviluppato. Se rientrate nell’inventario delle sue acquisizioni , beni e proprietà, da un lato siate sicuri che sarete difesi, protetti da ogni intrusione, invadenza e volgarità . Dall’altra avete stipulato un tacito patto di esclusiva molto vincolante. D’ora in poi dovete essere reperibili a qualunque ora del giorno e della notte. Presenti nei momenti fondamentali della sua vita. Attenti e sincronizzati con le sue necessità, rassicuranti e collaborativi. Dovrete presentargli i vostri amici perché possa rintracciarvi se non rispondete al telefono al terzo squillo.  Scrivere a caratteri cubitali gli impegni che vi coinvolgono e non lo comprendono perché altrimenti chiamerà pompieri , vigili e gli ospedali ai primi 10 minuti di ritardo. E ultimo, ma non per importanza, indossate biancheria rossa solo se avete in mente di trascorrere la serata con lui o eromperanno vulcani di gelosia a cui poi sarà difficile dare un argine.

 

4) Life coach

Se sapete di avere un carattere debole e scostante e desiderate emendarvi da questi difetti, troverete nel Toro il coach ideale. Se non vi spaventa farvi mettere il dito nella piaga , le punizioni corporali, i metodi da addestratore di matricole con l’ugola eclettica e potente alla Pavarotti , le lunghe liste di pecche e mancanze circa il dissoluto stile di vita che vi rende un peso per l’ umanità, insomma se siete masochisti e amate la sofferenza , un personal trainer di questo segno è il vostro amico più fedele e affidabile. E’ imperturbabile davanti i pianti a dirotto e gli uggiolati lamentosi, inamovibile circa i piani che ha redatto in triplice copia appositamente per voi. Instancabile e indefesso nel suo obiettivo di rendervi l’ufficiale gentiluomo o la lady di ferro che crede di potervi far diventare. Perché il mondo ha bisogno di uomini tutti d’un pezzo, visto la mole di lavoro lasciato incompiuto dai pigri , dai romantici e dai viziosi. E di donne che invece di piangere per un unghia rotta e i capelli scompigliati dallo scontro frontale con un gabbiano, sappiano almeno cambiarsi una gomma sull’autostrada , montarsi l’armadio e riparare il tubo della doccia senza dover chiamare un tecnico o il vicino di casa.

L’inefficienza e la pigrizia lo mettono di malumore.

 

5)Elementare Burt!

Quante volte avete visto quello sguardo nei loro occhi? Quello che sottintende che è talmente evidente ciò che dovreste fare che non si capisce perché non lo fate? Quello che vi fa sentire come Burt Simpson davanti alla lavagna, in punizione, obbligato a scrivere per 100 volte “io non sono scemo è che mi disegnano così”. Voi semplicemente non avete orecchio musicale, odiate la matematica, siete dislessici e usate i fogli protocollo per fare gli origami invece della relazione sull’Inquinamento. Voi pensate che la vita è bella perché è varia. La vostra varietà però è classificata come mancanza di attenzione verso le Cose con la C maiuscola, quelle veramente importanti. Pane amore e fantasia e due cuori e una capanna sta nei film di serie B.  Si offenderanno a morte quando farete notare loro che non ve ne frega niente di diventare multitasking, attivisti, stacanovisti , puristi e nudisti e anzi pensate di aprire un bar sulla spiaggia di Ipanema e di cancellarlo dalla vostra lista dei contatti telefonici. Siete proprio matti, peggio per voi.

 

6) Conto in banca e casa i migliori amici di una donna.

Lasciate ogni idea di amore romantico , sospirato e languido ai segni di acqua che dello sguazzare nel torbidume della sofferenza affinano l’arte , come il tempo fa con i lineamenti. La nostra donna toro è una Penelope pragmatica e realista. Può farti credere che l’hai infinocchiata con i discorsi sulla tua missione di Vita all’altro capo del mondo per trovare il Santo Graal ,il Vello d’oro o la Spada nella roccia, ma la realtà è che la ritrovi li dov’è  non perché sei la sua metà mancante e senza di te la sua vita non ha senso ,ma perché lei è la regina di quel Regno chiamato Casa. Dio glielo ha dato e nessun mortale glielo toglie. Casa, il proseguimento della sua persona, la sua radice ,il suo nido. I mariti vanno e vengono a seconda del vento, delle sirene e delle maghe di turno. Preferisce di gran lunga qualcosa su cui poter contare ogni giorno ,che non brontoli , non piagnucoli , non sporchi e a cui non debba lavare le mutande. Per i casi di solitudine ostinata esistono i gatti.

 

7)Yes My Lord

Il nostro principe invece per essere felice ha un naturale bisogno di personale di servizio che ne mantenga lo status principesco a livelli di eccellenza quando è preso dai mille pensieri salvifici in cui si astrae alla ricerca di quello facile e felice per salvare il mondo dalla bruttezza e dall’ignoranza. Un maggiordomo, un segretario, una cuoca, una domestica, un cocchiere , un giardiniere , un tuttofare ecc… e per la vita privata , una confidente, un amica, una moglie virtuosa e un amante eclettica. Possibilmente il tutto racchiuso in un unica persona per questioni di segreti di stato, praticità e bilanci del regno. Il bando per il concorso “ vinci un principe tutto tuo “ è già stato esposto nei vari regni e la scarpetta rivelatrice inviata a far visita alle donne in età … gli esiti sono previsti a giorni.

 

8) Art attack ; Fatto?

Sono smanettoni. Senza grosse preferenze. I nostri futuri Mac Giver iniziano la carriera di creativi in giovane età seguendo meticolosamente le lezioni di “manine di fata” proposte da Giovanni Muciaccia. In quella mezz’ora di estasi creativa non vanno assolutamente distratti perché si stanno formando le future menti allenate al pensiero laterale e strategiche che saranno arruolate all’FBI. Entrando nelle loro camerette vi trovate catapultati nella succursale ecologica di un bazar di Hogwarts. Planisferi di carta pesta che galleggiano vicino al lampadario simulando il nostro sistema solare, navicelle spaziali fatte con le bottiglie della coca cola , tubi di cartoncino trasformati in caleidoscopi, pipistrelli ritagliati dai sacchetti della pattumiera, tende diventate mantelli di Dracula e sipari x il gioco delle ombre. Mentre il vostro tesoruccio sforna il suo vulcano sputa fuoco( ecco spiegato lo strano odore che aleggiava nell’aria da un paio di ore) voi pensate” dove diamine si ricicla ora questa roba?”

 

9) Piccoli attivisti crescono.

E’ un amico degli animali. Un dottor Doolittle che parla con le formiche che gli stanno saccheggiando la dispensa dei semi di girasole. Tratta con la vespa boss che ha parcheggiato il bozzolo vicino al campanello , perché si trasferisca più in la. Fotografa i progressi architettonici del ragno albino che tesse imperterrito magnifiche ragnatele nella libreria, nella sezione romanzi russi. Costruisce casette di legno da appendere fuori dalla finestra per mettere molliche e semi agli amici di Pollicino, il passerotto un po’ grassottello e pigro che dorme sul ramo davanti alla finestra. La sua campagna di addestramento per la salvaguardia dell’ambiente  comincia in tenera età, con innocui rapimenti di nani da giardino, la liberazione dei Babbo Natale dai balconi, per passare poi, dopo qualche mese di pratica, alla fuga programmata delle galline del nonno, la sparizione della tartaruga del fratellino, l’evasione del pesce rosso dalla palla di vetro … in orchestrazione il numero di illusionismo “il criceto e il cappello a cilindro!”

 

10) L’arte di complicarsi la vita

Tendenzialmente è di sana e robusta costituzione e il suo addestramento alla vita “come natura crea” dovrebbe preservarlo da ogni male. Nel suo armadietto delle medicine trovate cerotti, cotone, garze e disinfettante, pinzette e forbicine perché ogni tanto tra i lavori di giardinaggio, restauro e manutenzione si incidenta. Ma potreste non trovarci nemmeno un aspirina. Quando si ammala , a parte l’indignazione di riscoprirsi mortale come tutti, cominciano le elucubrazioni funeree e le teorie sulla cura da attuare. Ovviamente il primo tentativo è non tentare niente che magari passa da solo. Il secondo è provare ad annegare il virus; Litri di tazze di brodo di verdure, te caldo allo zenzero, acqua e limone , latte miele e rum .Male che vada ne esce pulito dentro e bello fuori per aver fatto tanta plin plin. Se anche questo non funziona si parte con l’operazione sauna , sperando che il “coso” detesti il clima tropicale. Quindi, sopra il pigiama di pile , si avvolge in tonnellate di coperte e affumica l’aria con oli pestilenziali . “Abbondare meglio che deficere”.  Se anche l’aglio e la cipolla, sventolati, ingoiati, spalmati come cataplasmi falliscono, pronto a dover prendere un qualche farmaco sperimentale prodotto in Mongolia dalla bava dei lama, si riduce a chiamare il dottore. Prescrizione: Aspirina ogni 8 ore per 3 giorni.

 

11) Quanta fretta ma dove corri dove vai?

Come non si deve mettere fretta all’arte e al genio, cosi non lo si deve fare con il Toro. La fretta è il sintomo di una cattiva gestione del tempo ,quindi inefficienza personale. Problema vostro. Lui ha già programmato , nel minore dei casi l’intera settimana, comprese le pause bagno.  Se,nonostante le resistenze e le minacce di rappresaglie, siete riusciti a scapicollarlo giù dal letto nel suo giorno libero, facendolo guidare due ore per raggiungere il lato opposto della città, ma siete in ritardo per aver perso tempo in chiacchiere con la portinaia , abbondate in dimostrazioni di senso di colpa, scuse e manifestazioni concrete di affetto come offrire una colazione opulenta, chiedergli come sta e ascoltare senza interruzioni i grugniti. Abbondate in complimenti per il suo Ottimo aspetto, fategli la spesa per la cena ,pagate il posteggio e sfoderate ragioni valide, logiche e verificabili per l’invito e per il ritardo, perché è perfettamente capace di seguirvi fino a casa per vedere se vostra nonna ha effettivamente una benda sull’occhio per la cataratta o se ci sono segni di incendio della cucina. Mentite responsabilmente.

 

12) Ragione o sentimento?

Salvo che in sorte vi sia capitato come amante il Toro Artista nelle infinite variabili del tema, (congratulatevi con voi stessi) e siate un animo romantico che necessita di profusioni di suggestioni per accendere il diavolo in voi, forse dovreste rivolgere il vostro sguardo altrove. Se desiderate un partner complice , brillante , che sappia usare la lingua ( no! non intendevo per annodare i piccioli delle ciliege ,ne per stordirvi con vampireschi baci alla francese …ma voi provate a chiedere) come un pennello con cui vi dipinge come un esotica Jasmine febbricitante e scompigliata che su un morbido tappeto di immaginazione veleggia per una avventurosa serata … o gli  fate leggere le mille e una notte o scrivete per lui un copione dettagliato delle battute che dovrà recitare in penombra , con il torso nudo e l’occhio truccato di nero ( sempre per l’effetto esotismo). E, mentre lo addestrate con massive dosi di post it con cui dettagliate le vostre fantasie, motivatelo iscrivendovi ad un  corso di disegno dal vivo. L’idea che incespichiate di frequente nelle regioni basse del modello figo di turno ( esagerate in complimenti ) potrebbe smuoverlo dalla sua pigrizia pragmatica ma un po’ monotona che incrementa le sue maniglie dell’amore e la vostra frustrazione. Tentare non nuoce.

 

13) Io ti salverò

Per quanto ammaestrata nel corso del tempo, l’aura Salvifica che trasuda dai pori e che talvolta delinea vere e proprie aureole di santità intorno al loro capo ( qualche volta è solo un gioco di prospettiva con la O delle insegne alle sue spalle) attira nel suo perimetro varie forme di randagi. Se c’è qualcuno che incarna i difetti antitetici che lui aborrisce, li attrae inevitabilmente nella sua orbita dando vita ad una vera e propria Corti dei Miracoli. Legge di attrazione mista a masochismo inconscio. Chi disprezza compra e di ciò che non vuoi hai pieno il piatto. Giusto per mettere alla prova la sua tempra morale e la volontà imperterrita a piallare via i nodi e le brutture dell’umanità. Ecco l’amica ritardataria cronica . Quello che fa le promesse da marinaio sul calendario del mese del forse e l’anno del mai. Il narcisista frustrato in cerca di rassicurazioni. Il logorroico in loop . La camionista tatuata dal linguaggio fiorito che frequenta le trattorie da incubo, La hyppie che insegna yoga alle capre, la coltivatrice diretta di cannabis con cui sopperisce ad ogni sua esigenza spirituale e fisica , ecc… chi è cagione del proprio male pianga se stesso.

 

14) Rustico natural chic

Non mi riferisco agli chalet di montagna ne all’arredamento di casa sua. Ma alla sua filosofia di vita senza coloranti aggiunti. Anche se può spendere più del solito per oggetti che aumentino il comfort della sua vita quotidiana, nella normalità è ben poco attento alle “diavolerie della vita moderna” di cui diffida fino a prova contraria. Anche quelle di comprovata utilità. Mentre non si stanca mai di scoprire cose nuove circa la fantasia di Madre Natura diffida delle invenzioni dei suoi simili. Così lo si può trovare sulla spiaggia, sotto il sole di mezzogiorno, addormentato da ore mentre simula di essere un pannello fotovoltaico. Finito l’orario canonico del pisolino di bellezza, si sveglia color aragosta grigliata, intorpidito e dolorante perché il soggetto total natural non usa prodotti di protezione solare “che è tutta chimica”, capacissimo di guardarti con la faccia della dell’ innocenza domandando “ chissà perché mi prude la schiena? Saranno gli ogm del latte di soia bio e senza zucchero che ho bevuto stamattina al bar?” Meglio ridere.

 

15) Bacco Tabacco e Venere.

Non di solo pane vivrà l’uomo, men che meno l’uomo Toro. Tre o quattro volte l’anno, all’incirca in corrispondenza con il cambio dei globuli rossi che gli rimestano un attimo l’identità, succede che l’astenia sia tale per cui gli è semplicemente impossibile sostenere il peso delle sue stesse virtù e che il rigoroso stile di vita sia parcheggiato in sala rianimazione e al suo posto si svegli la sua ombra; Il sacerdote dei baccanali. Perfino l’aspetto modesto e ordinato subisce una transazione verso il selvaggio . Ed eccolo uscire con l’andatura più perentoria del solito con i bottoni della camicia di seta slacciati e pantaloni di vinile aderenti, stivali pitonati a caccia di complici per esperienze di assoluta dissolutezza bere, mangiare e acchiappare. Lo sdoppiamento non dura molto e se l’ebrezza alcolica non è totale da provocare un amnesia, si risveglierà avendo molto materiale di pentimento da smaltire con mesi di fustigata morigeratezza.

 

Bene anche per questa volta ho dato fondo alle celluline grigie del mio geniale cervello e ora mi merito una super barretta di cioccolato e cocco, pieno di zucchero, oli, grassi e porcherie varie … Ho dato fondo a una vagonata di energie a dipingere questa storia quindi vi saluto e vado a sdraiarmi al mio posticino al sole ( con la protezione solare però!)

 

Se apprezzate il nostro lavoro lasciateci un segno di gradimento. Se vi piacciono le mie storie vi aspetto il prossimo mese per continuare il nostro viaggio nella vita degli abitanti dello zodiaco.

 

A presto

Taiga Reyn

 

FAMMI VEDERE CHE SEI VIVO!!!.. Lascia un commento e dimmi che pensi...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2018 Lapofthegod.com. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta tramite alcun procedimento meccanico, fotografico o elettronico, o sotto forma di registrazione fonografica; né può essere immagazzinata in un sistema di reperimento dati, trasmessa o altrimenti essere copiata per uso pubblico o privato, escluso l’“uso corretto” per brevi citazioni in articoli e riviste, senza previa autorizzazione scritta dell’editore. Lapofthegod non dispensa consigli medici né prescrive l’uso di alcuna tecnica come forma di trattamento per problemi fisici e medici senza il parere di un medico, direttamente o indirettamente. L’intento di lapofthegod è semplicemente quello di offrire informazioni di natura generale per aiutarvi nella vostra ricerca del benessere fisico, emotivo e spirituale. Nel caso in cui usaste le informazioni contenute in questo sito per voi stessi, che è un vostro diritto, lapofthegod non si assume alcuna responsabilità delle vostre azioni. Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: