VIZI VIRTÙ E PECCATI CAPITALI DEI SEGNI ZODIACALI

15 SFUMATURE DI PESCI

15 SFUMATURE DI PESCI

MARZO 2020

 

1) L’incantatrice

Come la mitologia bene ci insegna i rappresentanti del segno hanno tra le loro dotazioni naturali , la capacità di Incantare stuoli di marinai e orde di navigatori facendo perdere loro l’orientamento e la la ragione. Questo super potere è talmente sviluppato e democratico che non ne sono immuni nemmeno gli altri esemplari della stessa specie. Come Narciso intesse una relazione monogama con il se riflesso nelle acque ,così i pesciolini finiscono irretiti nel proprio canto , tanto che è loro consigliato di non specchiarsi mentre emettono i loro feromoni acustici. Il rischio per loro è di gettarsi nelle reti di un innamoramento mai nato ,ma proiettato sul capitano Hacab di turno . Ma guai a farglielo notare ,convinti come sono di saperla più lunga degli altri. Loro amano più il viaggio della meta sopratutto se promette mille e una notte di adrenalina e avventure. Sono interessati solo se è bello perché impossibile.

 

2) Come d’Incanto.

Avete mai visto quel film Disney che solitamente trasmettono verso Natale con il bel Patrick dottore conteso in Gray’s Anatomy , che interpreta un vedovo con prole a cui piove tra le braccia niente di meno che una vera principessa sputacchiata dal regno delle favole?( Tra l’altro c’è una bellissima Susan Sarandon in veste di Cattivissima che adoro). La biondina principessa tanto minuta quanto carina , canta almeno per metà del film deliziando il mondo civilizzato e indurito nella sensibilità dalle logiche della modernità con canzoni di discutibile peso letterario e con frequenze sonore perlopiù udibili con grande gaudio dal regno animale e che nel genere umano sortisce una risposta del tipo “ ok,faccio tutto quello che vuoi, ma tu sta zitta” . (Dettagli esilaranti a parte la protagonista ben racconta la dicotomia che separa l’interiorità dalla realtà dei pesci che si muovo tra le due parti di se spesso senza cercare una vera conciliazione ,vista come una sconfitta del cinismo sulla fantasia invece che come la conquista di una possibile fetta di favola.)

 

3) Come ti Incanto

Parliamo ancora un pochino di miss ugola d’oro. La sirena che ha lasciato la coda nel regno delle favole e che gira per le strade avvolta da una sorta di aura dorata che talvolta brilla e acceca e altre avvolge nell’indefinitezza emettendo segnali contraddittori come Guardami-non ti azzardare a posare il tuo sguardo su di me o sono una dea ma non sono una santa , amami e non sei degno di me”. Sappiate che la sirena come la mitologia suggerisce ha una doppia natura e che saprete quale avete incontrato dalle conseguenze più o meno violente che vi verranno restituite. La signorina ha metà cervello che segue il sogno di una notte di mezza estate che crede debba essere la sua vita e l’altra metà che tuona la vita fa schifo torno a dormire ,svegliatemi e sono cavoli vostri. Vive da bipolare. Quando è in fase positiva ,brilla saltella, profuma, ammalia e ammicca famelica di vita e socievolezza e del lato migliore delle cose. Quando giunge la fase discendente e spesso non sono ancora le 8.00 del martedì mattina prima che il gallo abbia cantato 3 volte , eccola diventare Ursula con tanto di spire di piovra e frustino e insulti ,con l’occhio di falco sguinzagliato sulle debolezze umane . E parte la campagna di astinenza dal mondo che ne inquina la bellezza e la salute. Peccato che questa dichiarazione faccia a botte con il suo bisogno di evitare assolutamente di stare soli con se stesse. Piuttosto mettono al mondo 4 figli da un Ulisse di passaggio. 

 

4) Pain and Plesure

Interrogati direttamente negheranno la tendenza masochistica verso cui provano un attrazione magnetica. Se li osservate attentamente potete vedere quanto per loro il confine tra piacere e dolore sia irrisorio. Anzi la somministrazione di dosi misurate di pena e afflizione costituiscono un sottile piacere in cui cadere sottomessi e riemergere galvanizzati. Il piacere è interessante, ma il conflitto, la tensione, il rinnovamento dell’infelicità con atti di pura devozione verso il perduto , la negazione del piacere con la rinuncia o al contrario la ricerca del piacere con successiva punizione sono forme di tortura nelle quali si perfezionano con la pratica. Perché ci si sceglierebbe una simile forma di appagamento? Perché tutto il resto è noia. Se non sono fuochi d’artificio siano malefici piuttosto che quelle emozioni allungate all’acqua di rose. Quei minestroni indefiniti senza forma ne sapore che riempiono lo stomaco per poche ore e lasciano la voglia di cibo vero. Se non sono scosse elettriche ,fulmini ,temporali allora meglio l’immaginazione e il sogno e farsi mordere dal bisogno insoddisfatto. Ed in virtù di questo finiscono per scartare aprioristicamente tutte quelle esperienze in cui  il livello di adrenalina non si impenna ,il cortisolo non pompa nelle vene, non pompi sangue a pieno ritmo e il cuore non ti martella in gola. E coloro che potrebbero essere degni consorti e placidi focolari sempre accesi sono scartati per falsi miti che di eroico non hanno che forse il nome. De gustibus.

 

5) Ocus Pocus

Come credo avrete ben capito è attratto dalla magia e fa del pensiero magico un largo uso un po’ per motivare il fatalismo e la pigrizia a cui cede ogni tanto come cura di bellezza un po’ per condire di eccezionalità gli oggetti della quotidianità che altrimenti gli andrebbero a noia. Se si tratta di strabiliare, lasciare a bocca aperte, esibirsi in prodezze e brillare può anche decidere di abbracciare attivamente qualche forma di magia. Giochi di prestigio o illusionismo. L’alchimia arte mediante la quale un pugno di polvere nera con il fuoco diventa un soffione di fuoco nel cielo. Le antiche gesta arturiane il regno nel quale cavalcare draghi e duellare a suon di incantesimi e parteggiare per Merlino o Morgana. Harry Potter la scopa volante e la bacchetta con cui pietrificare l’idiota ciccione di turno il tempo sufficiente per farlo ricoprire di guano di piccione, Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo e scoprire che le immersioni nella vasca da bagno in apnea sono il retaggio del dna condiviso con Nettuno. E che dire di filtri e pozioni? Metà cipolla finisce nel sugo e l altra diventa uno scudo contro i malcontenti. 

Il mondo dei Babbani in cui è costretto a vivere è troppo grigio e limitato per cui oltre al fisico bestiale ci vogliono antidoti . Quindi via a mazzetti di salvia e verbena, scope di saggina, mele chiodate ,sali aromatizzati, bottiglie colorate e lampade fatate, note di incenso e mirra candele e calderoni gatti neri e cornacchie. 

 

6) L’illusionista

Ama  i giochi di prestigio e ammira i professionisti dell’illusione e come apprendista di queste arti esso stesso si applica con metodo nel dare da intendere su di se ciò che vuole tranne il vero ,lasciando scie di messaggi ambigui per cui sei perennemente nel dubbio Amletico “sogno o son desto?” Non di rado l’iniziale interesse che suscita si tramuta in irritazione perché usa questo metodo per avere sempre l’ultima parola. Anche lui è del tipo che preferisce avere ragione che essere felice. 

Appare tutto carino, attento, presente e scintillante di qualità ma la sua vera natura predatoria resta celata ben poco . Finge di voler essere pescato. Ma probabilmente vi ha adocchiato già da tempo e ha scelto con cura la rete in cui farsi pescare. Diversamente liquida le rotture con il sorriso da piranha . Per non parlare del fatto che sia così propenso ad adattarsi a nuovi habitat e costumi abbandonando la coda e le comodità da cui viene. Attacchi di noia e fasi di ribellione. Ama l’avventura solo se ha un posto a cui tornare e qualcuno che l’aspetta senza fare domande. Che abbia bisogno di protezione poi. Bufala. l’educazione borghese lo pretende, il quieto vivere lo suggerisce ma la verità è che vuole la botte piena e la moglie ubriaca . Il suo ideale? Una corte di servitori uno per ogni sua necessità e per il disbrigo delle cose noiose ,che ubbidisca agli ordini e che russi in un ala separate del castello. Pure i marmocchi. Sono belli quelli degli altri perché li rispedisci al mittente e i partner ,dopo 3 giorni di vicinanza cominciano a puzzare. 

 

7) Amarcord

Cito questo film di Federico Fellini per due ragioni. La prima è che Fellini è un positivo rappresentante del segno che della sua immensa immaginazione ha fatto un arte evocativa che a distanza di decenni resta sempre attualissima. La seconda è che ben descrive la colonna sonora del segno. Fatta di quella melanconia , di quella nostalgia del tempo passato che come dice Edward Bach Forse fu felice. Quel passato a cui sono tenacemente attaccati e che sembra essere un estensione dell’utero nel quale tornerebbero a rifugiarsi se solo fosse possibile. 

Nella loro testolina solo apparentemente attaccata al resto del collo ,hanno la succursale della Disney ,situazione che gioca a loro vantaggio solo se si impegnano legalizzare gli incontri tra ragione e sentimento facendone un matrimonio di amore. Cosa non così scontata perché cambiano direzione a seconda della corrente e non sempre usano la coda per inseguire quello che dicono di volere. E’ più spesso un siedo sulla riva del fiume e attendo il cadavere del nemico che un vado alla ricerca della mia felicità. Così se le cose vanno bene il merito è suo ,se si arenano è colpa del nemico. E chissà perché crede di averne degli stuoli, tutti appartati dietro gli angoli pronti a fargli la festa e non di compleanno!

 

8) Anonimus Noise

Se siete come me uno di quelli che perde tempo a cercare risposte sensate a domande inutili continuate a leggere. La favola è quella della Sirenetta. La domanda è la seguente; cosa spinge una vivace pesciolina di buona famiglia, che vive in un clan florido ,con una buona compagnia di merende e la libertà di esplorare i fondali marini a piacimento e senza l’obbligo del distanziamento sociale e della mascherina (che oggi è diventata un cult ma presto odieremo a morte) a lasciare gli anfratti corallini perdendo tra l’altro pinna e voce per inseguire un Tizio la Qualunque che non ha nemmeno il pregio di saper distinguere una megera da una pin up? 

Non è l’Amore. Vi smonto subito la risposta da cioccolatino. Quanto piuttosto una miscela esplosiva di Noia e Normalità che impenna drasticamente i livelli fisiologici di Curiosità fino a estreme conseguenze. Di suo nutre già la profonda convinzione che il meglio sia altrove, che l’erba del principe tarocco di turno sia più verde ed ecologica della sua. Spesso a ben guardare si intuisce da subito che l’oggetto del desiderio è sovrastimato e che la grande spesa pubblicitaria copra un prodotto di relativa qualità. Ma che importa se il messaggio che giunge al suo orecchio è lusinghiero e sussurra “ Drink me ,  eat me , save me!”  Tentare di dissuaderlo è inutile. Sedete Aspettate ,torna sempre a piagnucolare sulle rive che abbandona.

 

9) L’erba del vicino

…è sempre più verde. Uno dei peccatucci più radicati di questa altrimenti virtuosa creatura è una sottile e neanche tanto celata , cof ,cof (colpo di tosse stile fumetto) Invidia . 

La sua segreta convinzione è che mentre al vicino tocca il cielo più blu sul suo balcone lo attenda la nuvola degli Addams, Il vicino ha il castello più grande, il forziere più pieno, la miniera aurifera più ricca con tanto di nani low cost al suo servizio ,lo scapolo d’oro , il pargolo angelico, la carrozza di ultima generazione , le scarpette di cristallo di Boemia . La lampada di Aladino e La pianta di fagioli magici,così come tante strizzate d’occhio da parte dell’Universo che invece lo derire e mortifica.

La faretra sulla sua schiena è sempre piena di strali al vetriolo. Mi immagino una sorella acquatica di Poison Eve o una cugina lontana di Hulk , a prima vista non gli dai una monetina per il carrello al supermercato e qui ti freghi. Ti arriverà un colpo di cerbottana avvelenato e cercherai sempre nella direzione sbagliata il colpevole.

Ebbene vi svelo un segreto per riconoscere un imminente attacco di bile che potrebbe degenerare in attacchi al genere umano a cui gli Avenger ora in quarantena non possono porre rimedio. Quando il pesciolino impallidisce, ammutolisce e appare su una tempia una visto vena verde  che pulsa al ritmo di zumba, siete a rischio. Inventate una scusa tipo sto per starnutire ,non vorrei passarti il corona virus e scappate senza voltarvi indietro. 

 

10)Vai o resti con me?

Visto quanto lo struggimento interiore fa bella la sua pelle si assicura di somministrarsene dosi quotidiane più o meno come le dame del diciannovesimo secolo che si procuravano l’aspetto lunare con cosmetici al cianuro. Il biancore diventava poi avvelenamento ma questa è un altra storia.

Si imbellettano le guance sospirando l’amor che move il sole e le altre stelle. L’unico amore che possa schiodarne le gambe dai lidi balneari dove dopo crogiolatura al sole si bea di sabbiature leviga epidermide e inalazioni di iodio. Sembra una sogliola sul fondale ma le sue antennine sono sempre sulla frequenza romanzo romantico (dove romanticismo fa rima con sofferenza) e i suoi polpacci da atleta allenati a schizzare fuori dalle torbide acque della fantasia come un razzo per inseguire l’esotico principe di terre lontane. Meglio se parla un idioma sconosciuto a cui apporre i sottotitoli che preferisce. E sarà vero amore ,se il soggetto si dimostra collaborativo, sfuggendo misteriosamente tra le spume ,dosando sapientemente i vedo e non vedo, scappo e riappaio, ammiccamenti a bronci, tirate di trecce a morbide carezze . Allora il pesciolino si mostrerà per il predatore che è. Perché nulla è più lontano dal vero affermare che sia uno che si fa acchiappare. Non è innocente, non è passivo e la sua devozione va solo a l’amore che non avrà mai . In effetti l’Amore è eterno finché dura.

 

11) Eva contro Eva

e’ uno di quei segni a cui non servono nemici dichiarati perché riesce perfettamente a farsi lo sgambetto da solo .  possiede comunque lunghe liste di papabili colpevoli per tutte le disgrazie in cui inciampa, Partendo dalla famiglia, passando per la società fino ad arrivare all’Autorità Suprema. Nessuno è al sicuro. Le situazioni da cui ricava quasi inesorabilmente colpi di frusta gli accadono quando ,contro ogni sua vero desiderio, si sforza di adottare un comportamento politicamente corretto e socialmente omologato per circolazione.

Se da un lato afferma con tanto di intensa mimica facciale,il possesso di un carattere unico, originale e troppo elaborato per essere incasellato negli stereotipi di qualunque psicologia ,dall’altro è perennemente alla ricerca di convalide circa l’impressione che vuole dare al mondo talvolta scendendo anche dal pulpito perché certe altezze sono poco popolose e l’eremitaggio non è una sua ambizione spirituale. 

Se è vero che le cattive ragazze vanno dappertutto e sono le uniche degne di nota, molto spesso mirano ad arrivare almeno ai cancelli del Paradiso fosse anche solo per disquisire con San Pietro sulle regole ormai superate di ammissione al club. Per farlo però spesso si rimangiano parte dell’originalità trasgredendo in modo tanto poco evidente da non rischiare la perdita di punti per l’ascensione. Per farlo cercano i famosi casi umani attraverso i quali esercitare la parte del Samaritano ,salvo poi restare feriti quando l’oggetto di erudizione passa dalla teoria alla pratica superandolo e facendogli mangiare la polvere.

 

12) Ariel o Ryn?

I pesciolini ,essendo anch’essi un segno doppio, hanno una natura contrastante abbastanza imprevedibile che sale e scende di tono e intensità come le maree. Da un lato l’innocente sirenetta che si acconcia i capelli con stelle marine e conchiglie ,gioca con granchi e cavallucci marini e intona canti al tramonto sperando che arrivino alle orecchie del suo futuro amore che nel seguirà la melodia e la chiederà in sposa per farne la regina del suo regno. Dall’altro c’è la matriarca, la femmina alfa che non esita a lasciare i fondali divenuti ormai poco pescosi per salire sulla terra ferma e procacciarsi altre fonti di sostentamento . E poco importa se la sua estraneità al mondo terrestre la mette davanti a trappole e malviventi convinti che le sue ridotte dimensioni fisiche facciano di lei una facile preda. Si scontreranno con la verità e spesso ne pagheranno le conseguenze … in fondo sono delle amazzoni dotate di pinne . Non dimenticatelo. Pertanto decidete bene quale delle due versioni siete veramente in grado di risvegliare e tener testa prima f

di avventurarvi in acque profonde e sconosciute. Loro sanno nuotarci dentro . Voi?

 

13) Selkie

Molte mitologie parlano delle donne pesce o donne foca , creature antiche che abbandonarono la terraferma con la comparsa degli ominidi. Perlopiù donne , in parte forgiate con la materia della terra di cui ogni tanto sentono la nostalgia e le spinge a lasciare le acque sicure per emergere. Una volta messo piede fuori dall’acqua devono abbandonare la coda o la pelliccia ,che sono il veicolo per tornare negli abissi , e assumere le sembianze che le permetteranno di camminare tra gli umani. Di solito ammalia un tipo qualunque che le si attacca come una cozza e la rinchiude in una bicocca diventandone la cenerentola e la genitrice di prole . Ad un certo punto di questa vita Normale sentirà soffiare il vento di casa e ,se sarà riuscita a conservare la pelle o la coda nascosta, senza indugiare abbandonerà marito e figli per tornare agli abissi . Dietro restano follia e distruzione .

Allegria direte voi. Invece è così. Nella sua convinzione che ci sia del meglio la fuori ,si avventura, lascia le sue origini, si adegua, si normalizza per un po’ affidando a molte distrazioni il compito di allontanare la melanconia . Ma la docilità durerà poco e senza rammarico ripercorrerà i suoi passi all’indietro fino a tornare a casa. 

 

14) Non di solo amore vivrà il Pesci

Altra illusione che come una leggenda metropolitana circola sui pesci è “ Vissi d’arte vissi d’amore non feci mai male ad anima viva”. Si sparano spesso queste teorie su quanto spirituale si il segno e solo perché associato ai mistici , ai poeti, agli artisti e visionari e perché patron Nettuno li avvolge in questa bruma perenne che confonde la vista dell’osservatore e li dipinge più eterei di quel che in realtà sono. Se togliamo queste coltri noteremo che questo misticismo o tendenza idealistica è non di rado una fuga dai doveri della vita, dal suo lato meno romantico e dalle sue spine. Per cui se gli sarà possibile si cercherà qualcuno a cui appoggiarsi e che gli faccia da sostegno concreto mentre come la pianta del fagiolo magico cresce per luoghi che non sono il qui e ora, quantomeno fino all’ora di cena. L’idealismo infatti è un muscolo che consuma parecchio, deve pur essere supportato da una buona riserva di cibo? Possibilmente già pronto per non portargli via troppo tempo.

 

15) R per rancore

Non me ne vogliano i rappresentanti del segno se tolgo un altro diadema prezioso dalla loro acconciatura di virtù (ne hanno e se si sforzano di fare meno i buoni e più i veri ne beneficiano sia loro stessi che il mondo) ma non sono qui per parlare di perle o coralli. Un altro difettuccio tipico del segno oltre ad essere ombrosi e assolutamente convinti di interpretare gli altri nel modo corretto anche a loro insaputa (che sa un po di presunzione) del tipo “Lo so che lui mia ma è solo che non lo sa ancora” sono anche rancorosi. Sta pur certo che se inavvertitamente gli hai fatto qualcosa dieci anni fa , sul loro libro nero è segnato. Tu non avrai neanche registrato la cosa, magari avevi un problema con il tuo commercialista per cui l’hai salutato male e senza i fronzoli che si devono a un re , Lui si sarà fatto almeno 50 sfumature di ipotesi macchiavelliche circa l’alzata di sopra ciglia che gli hai rivolto e che sembrava nascondere cose molto cattive. Come per altri segni anche il pesci è quello che registra il rumore della foresta che cade invece dell’albero che cresce. E poi si chiede perché ha sempre disturbi di stomaco. 

 

Bene ragazzi con questo si conclude il fantastico viaggio nei segni zodiacali. Almeno per ora. Se non li aveste ancora letti cercateli negli articoli precedenti e divertitevi a sbirciare tra amici e parenti. 

Ricordate comunque che nascono con l’intenzione di ironizzare e guardarci sia con umorismo che con un po’ di dolcezza in più. Se poi vogliamo prenderlo come un modo per smussare qualche angoletto di sicuro ci faciliterà l’incontro con gli altri. 

 

Mi congedo e vi invito a restare sintonizzati sul blog … per scaramanzia non anticipo niente ma sto lavorando per portare qualche novità molto presto … incrociate le dita, sfoderate i cornetti  o i ferri di cavallo e continuate a seguirci.

 

Se l’articolo vi è piaciuto condividetelo con qualcuno a cui credete possa piacere e lasciateci un vostro segno di apprezzamento.

Taiga

FAMMI VEDERE CHE SEI VIVO!!!.. Lascia un commento e dimmi che pensi...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2018 Lapofthegod.com. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta tramite alcun procedimento meccanico, fotografico o elettronico, o sotto forma di registrazione fonografica; né può essere immagazzinata in un sistema di reperimento dati, trasmessa o altrimenti essere copiata per uso pubblico o privato, escluso l’“uso corretto” per brevi citazioni in articoli e riviste, senza previa autorizzazione scritta dell’editore. Lapofthegod non dispensa consigli medici né prescrive l’uso di alcuna tecnica come forma di trattamento per problemi fisici e medici senza il parere di un medico, direttamente o indirettamente. L’intento di lapofthegod è semplicemente quello di offrire informazioni di natura generale per aiutarvi nella vostra ricerca del benessere fisico, emotivo e spirituale. Nel caso in cui usaste le informazioni contenute in questo sito per voi stessi, che è un vostro diritto, lapofthegod non si assume alcuna responsabilità delle vostre azioni. Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: