VIZI VIRTÙ E PECCATI CAPITALI DEI SEGNI ZODIACALI

15 SFUMATURE DI ACQUARIO

15 SFUMATURE DI ACQUARIO

 

1) L’ELEGANZA DEL RICCIO

C’è chi esce di casa solo dopo aver deposto nell’armadio la pelle d’orso marsicano o il sorriso da squalo digiuno da troppo tempo, per essere il più possibile rassicurante e mimetizzarsi nella giungla metropolitana dei Sapiens .

C’è chi deposita il sarcasmo nello scaffale delle spezie esotiche e l’ironia tra i libri di filosofia per indossarli di nuovo la sera, nel privato della propria bicocca, insieme alla vestaglia animalier, prima di spiaggiarsi sul divano per l’ennesima maratona di Star Wars, lontano dagli occhi e dalle boccacce degli esseri privi di immaginazione.

E poi ci sono gli Acquario che esibiscono “ l’eleganza del riccio” . Escono vestiti di sospetto e aculei , l’olfatto addestrato a fiutare quel che può andare male in ogni refolo di vento, l’udito sintonizzato sugli ultra suoni dei pensieri non ancora partoriti e il barometro della suscettibilità pronto a ribollire verso gli apici della grave offesa. Per gli amanti dei cactus.

 

2) IN AMORE VINCE CHI FUGGE

Il suo amore più grande si chiama Libertà . Essendo però piuttosto conscio di vivere in un mondo in cui l’interconnessione con altri suoi simili è più vantaggioso che l’eremitaggio contemplativo in compagnia dei suoi soli ideali marziani, per brevi periodi discende dagli alpeggi, entra in modalità acchiappo e si cerca un tizio meno male che lo adori  e gli lasci la possibilità di andarsi a comprare le sigarette e tornare dopo 7 anni in Tibet senza che gli faccia scenate.

Siccome si reputa un cavallo di razza deve essere maneggiato con cura, nutrito, protetto, ammirato e in cambio di tanta dedizione, una volta ogni, tanto correrà e vincerà per la scuderia conquistando coccarde e titoli sui giornali. Ma sia chiaro niente briglie, l’addomesticamento è fuori discussione o prenderà la strada per l’isola che non c’è.

 

3) OTTIMISTA , PESSIMISTA  O?

Sir Robert Chiltren; “ …siete fondamentalmente pessimista o ottimista? ( Dal Libro Un Marito Ideale , rivolto a madame Cheveley) al giorno d’oggi sembrano essere le uniche due religioni di moda.”

Madame Cheveley; “Oh nessuna delle due cose. L’ottimismo incomincia con un grande risata e il pessimismo finisce con gli occhiali blu.  Inoltre ambedue sono soltanto pose”.

Detto ciò, L’Acquario, essendo un personaggio che detesta raccogliere dubbi almeno quanto ama seminarli come perle profetiche, spacciandoli per onde sussultorie nel piatto mare del pensare comune, e ancor più dover decidere quale delle due pose è più fotogenica e fioriera di consensi mondani, finge che la sua inclinazione naturale preveda la conciliazione degli opposti e un orizzonte intellettuale che travalica il senso stesso di dualità.

 

4) CRITICA

“ La critica richiede infinitamente più cultura di quanto non faccia la Creazione”

L’Aquario , a dispetto dello slogan con cui si vende di mentalità aperta e di lunghissime vedute è leggermente in conflitto con il dissenso. Non ha nessun problema a far critiche quanto piuttosto a riceverle. Per la sottile tendenza ad essere indolente, salvo che l’obiettivo verso cui punta lo sguardo lo ripaghi di molti crediti da riscuotere in futuro, è più portato a Criticare che a Creare. A nutrire la sua ragione di nozioni enciclopediche e teorie di luminari atti a gonfiare di favore le sue passioni come a giustificarsi di averne. Oppure per oziare comodamente nella contemplazione del proprio appetito nozionistico sotto il cui peso giace come un trofeo di caccia il leone re della foresta che forse fu un tempo , o in un altra vita o nel romanzo biografico che la letteratura sta aspettando che scriva.

 

5) FORZA DI GRAVITÀ.

“ La Gravità è l’unico rifugio del Superficiale”

Ha la tendenza a ingigantire le proporzioni dell’accaduto come di quello che accadrà e possibilmente mai facendo pendere il piatto della bilancia verso il bello andante. Le condizioni per cui darebbe un “appena sufficiente” ad una giornata che un essere umano realisticamente propenso al bene vedrebbe come appagante , sono talmente improbabili che il bioritmo della sua quotidianità segna rosso stabile. La storia di PolliAnna deve assolutamente essere riscritta. Magari con l’aiuto dei Grimm e in versione gotica. Quel sorridere ostentatamente sardonico alle avversità non è forse sintomo di una mancata adesione alla realtà? Non è forse saggio chi pensa male a prescindere perché così è preparato? E infatti l’occupazione del suo tempo libero è prepararsi alle profezie che semina di notte e raccoglie di giorno scrivendo copioni banalmente ovvi per certi personaggi in cerca d’autore.

 

6) PASSIVO AGGRESSIVO

L’acquario a dispetto di una ipertrofica attività mentale è piuttosto flemmatico fisicamente. A meno che non abbia integrato il suo lato aggressivo, incanalando parte dell’energia nervosa in un attività sportiva o ludica, tende a essere una macchina sempre in riserva poco dotata sia in forza che resistenza. Quando è possibile adotta il motto “ massima resa con minima spesa”. Passeggia  convinto di essersi civilizzato, abdicando quei tratti istintivi che lo accomunano al regno animale quali l’aggressività e la territorialità.  Eleggendo la Passività a Diplomazia, in realtà manca di sincerità verso se stesso. E’ una personalità aggressiva. Non sopporta la stupidità e se non fosse politicamente scorretto non farebbe niente per nasconderlo. E l’insulto, che meravigliosa evoluzione del linguaggio sposato all’inventiva e all’arte. Cosi liberatoria che un uso consapevole potrebbe evitare a molti il ripiego verso la psicanalisi. Ma chissà perché quando il vero se sta per darsi voce afonie, tonsilliti e laringiti esplodono virulente.

 

7) E VISSERO PER SEMPRE FELICI E CONTENTI.

Lo sospettavano. Era troppo bello per essere vero. Pertanto quando scoprono che Babbo Natale non esiste e le favole sono fatte per consolare gli adulti non sono troppo sorpresi. Seccati. Chi avrebbe speso tutto quel tempo a fare il bravo bambino convinto che un elfo di Babbo Natale lo spiasse con tanto di taccuino e penna rossa per segnarsi le cattive azioni come i punti della patente? Punti che una volta persi  Babbo ti depennava dalla lista dei destinatari di giocattoli e ti manda la Befana che, come Malefica, se le gira storta, ti vincola alla sindrome di Cenerentola che mentre viene bullizzata in famiglia ,abbandonata per bellezze esotiche e crisi di mezz’età, aspetta il principe salvifico che saprà vedere le qualità interiori che covano sotto la cenere? Pubblicità ingannevole.

 

8) IL MONDO È DELLE GATTE MORTE

L’Acquario è colui che predica anticonformismo e panorami interiori provenienti dal futuro di una immaginifica società aliena che ha debellato le ingiustizie, ma, quando serve che metta in pratica le azioni da paladino si perde nei dubbi amletici, nei vizi di forma, nel vittimismo galattico cagionati a suo danno dai furbi e dalle gatte morte. Due categorie che odia a morte, sopporta per necessità e invidia al cubo. Colpa della sua decisione di aderire a un ideale da asceta senza però aver fatto i conti prima con la frustrazione del sacrificio. Ciò che gli invidiano davvero è che sono geniali, semplici e in pace con il proprio ego forse primitivo ma sicuramente collaborativo. Le gatte morte fanno molta meno fatica perché non perdono tempo ed energie in competizioni e sfilate di virtù teologali. Anche nella loro apparente passività sono granitiche nella determinazione a prendersi il meglio in circolazione e tenerselo. Perché gli uomini amano le bionde ma sposano le brune. Dicono di volere donne indipendenti e sposano quelle bisognose. Fanno epitaffi sulle molte qualità e poi si scelgono burattinaie professioniste. Non sarebbe rilassante una volta ogni tanto indossare i panni di Barbie? Ovviamente non vi dirà mai di si perché altrimenti dovrebbe uccidervi.

 

9)BELLEZZA INTERIORE

Anche se si professa emancipato dai contenuti irrealistici delle favole con il lieto fine e smaliziato circa la natura dell’essere umano che nasce e muore peccatore e va in paradiso solo se ha fatto l’occhiolino al santo giusto , in realtà, sotto coltri di fatalismo e rassegnazione confida ancora nell’eccezione che conferma la regola. Ecco che allora il personaggio di Cenerentola assurge a copione dei suoi tentativi di buona condotta del caos della vita moderna. L’archetipo della Bellezza interiore e di nobiltà. Quella fiamma purpurea che sotto tonnellate di cenere, l’eletto può vedere scintillare dallo spazio. Recita esperto che la bellezza esteriore non conta, salvo che per le gatte morte, che il vero tesoro è il diamante grezzo che riluce sotto il pullover color giuggiola. Il vero intenditore saprà vedere oltre le apparenze, tutte quelle qualità che tiene per se perché il mondo è fatto si matrigne e sorellastre pronte a rubargli il posto al sole e la corona. C’è un piccolo ma. Che la bellezza interiore non si vede se la si cova soltanto sotto la cenere e i super eroi con la vista a raggi x hanno molto lavoro da fare. Altrove.

 

10) BAD GIRL

Tutte le aquile che si credono polli e che passano il tempo a invidiare i brutti anatroccoli che crescono e diventano cigni, covano sotto la cenere il desiderio rovente di una rivincita delle Pulite fuori e belle dentro.

Mentre le bambinette romantiche compongono il loro wedding book fino dalle elementari , loro assemblano il dark book intitolato “ La perfetta Bad Girl”.  Perché non basta sbroccare in faccia alle gatte morte e ai principi che amano le bionde ma sposano le more ,bisogna farlo con stile.

Abbasso il bon ton, i colori pastello, il trucco acqua e sapone, i vestiti stirati, la biancheria coordinata , la tortura del reggiseno e la maglietta della salute. La Bad Girl conosce solo il total black con gradazioni scarlatte di rabbia e oltremare di sarcasmo, ha lo sguardo dipinto di oscure profezie e incontrollabile potere. Solo un semidio piovuto dal cielo, bello come l’inferno e nobile come un angelo, potrebbe contenere e valorizzare la sua maestosa presenza e eleggerla eminenza grigia di una banda di motociclisti che scongiurano il crimine nell’anonimato. Avvertenza. Prima di uscire alla ricerca del dannato gentiluomo calibrate il radar da commesso viaggiatore a guerriero della notte o tante buone intenzioni e l’investimento di denaro per il rinnovo della facciata potrebbero andare persi.

 

11) SINDROME DI ATLANTE

Sia che si siano alzati di buon umore sia che abbiano lottato contro ninja che li volevano accoppare,(non di rado hanno la proiezione che li fuori qualcuno ce l’ha seriamente con loro e nei sogni non fanno eccezione) vi sfilando davanti come galeotti con la palla di cannone legata alla caviglia e un amante oversize sulle spalle. Ho il sospetto che Atlante sia il capostipite della progenie e che le Costellazioni Famigliari non abbiano funzionato .  Nessuno sa quale pseudo medico gli abbia prescritto questa pillola amara e quali benefici futuri gli siano stati prospettati ,ma doveva essere bravo, perché ci si applica con impegno. Esibisce fiero un aria afflitta da esiliato dalle gioie terrene da nomination all’Oscar.

Gente comune che non capisce il valore propedeutico della privazione sensoriale e del dolore, ha provato ad aprire in loro spiragli di consapevolezza facendogli notare che l’assumersi il ruolo e le colpe altrui come mentine è una forma narcisistica e di compiacimento che poco giova alle relazioni , ma si incavolano come voi umani neanche potete immaginare.

 

12) PRODOTTI DI NICCHIA

Per dare una mano al Fato a pubblicizzarsi come diamante grezzo in mezzo a zirconi e bigiotterie l’Acquario aumenta il valore sul mercato mettendosi il marchio di Prodotto di Nicchia .

Per enfatizzare la sua originalità e la profondità di pensiero tipica del critico d’arte, si specializza nell’ignoto e possibilmente astruso. Una volta trovato il suo filone diamantifero, l’oggetto delle sue fini contemplazioni intellettuali ancora non emerse al genere umano, conia una lingua congrua abbastanza decorativa da rendere il suo frasario scientifico accattivante anche se incomprensibile. Esercitata anche la mimica di Sgarbi sicura e non curante ecco che può cominciare l’opera di profeta. E tu viandante che erri perso nelle basse considerazioni del mondo materiale volgi a me lo sguardo . “ Ma ti pare giusto che questo film bielorusso sulla flora artica psicotropa ,solo perché prodotto a basso costo da un regista indipendente ottantenne con la partecipazione ci ergastolani moldavi, debba essere si e no citato in terzultima pagina perché lo stesso giorno esce un film con quell’artefatto della Jolie che salva il mondo indossando una calzamaglia di nylon? Tra l’altro hanno scritto male il nome del coprotagonista.  Ignoranti!

 

13) OBSESSION

No, non mi riferisco al costoso profumo griffato che si regalano i borghesi piccolo piccoli per profumare il loro ego luccicante prima di coricarsi tra lenzuola di seta.

Gli uomini dell’Acquario infatti preferiscono spargere il proprio odore muschiato da uomo che non deve chiedere mai. E le donne del segno amano Marylin Monroe e vorrebbero imitarla ma di notte hanno freddo. Parlo invece delle ansie da prestazione e quelle preventive di cui sono portatori sintomatici e che li fa somigliare a Penelope quando tesse la tela di giorno e la disfa di notte o a Banshee urlanti i cui acuti paralizzano i malcapitati il tempo necessario per eclissarsi dopo aver rammentato che non hanno frequentato il corso di problem solving.

Difatti sono bravissimi a trovare il pelo nell’uovo, il quadro storto, l’etimo sbagliato, l’imperfezione allo stesso modo di un cane da tartufo, ma sono claudicanti quando si tratta di decidere tempestivamente e risolvere imprevisti senza poter fare affidamento su equazioni matematiche, dati statistici e lunghe ore di valutazione. Nel frattempo il foro nella diga è diventata una crepa che fa acqua è domenica e gli idraulici non si trovano a pagarli oro.

 

14)FAI DA TE

Per l’uomo del segno è un punto di vanto . La dimostrazione che i lunghi periodo di assenza verbale e fisica non sono sintomi di pigrizia, ma di grande lavorio interiore. L’esercizio di skills che al giorno d’oggi , epoca del virtuale dove tutti sanno usare la lingua su internet ma pochi sanno usare la cazzuola o il becco di pappagallo, fanno di lui una risorsa. Il Super Mario dei lavori domestici. L’uomo a cui le gatte morte strisciano ai piedi in cerca di soccorso per aprire i barattoli della marmellata. L’uomo del pattex mille chiodi e del biadesivo per lavori artistici perfetti e invisibili. L’elastico Gadget del bricolage che gira armato di impermeabile mille tasche , anche d’estate senza lasciarsi sfuggire una goccia di sudore. L’uomo che a casa propria chiama  l’elettricista quando gli si fulmina la lampadina del corridoio, perché è già impegnato con la casalinga disperata che abita a fianco. Ebbene si questo uomo mille usi ha il difettuccio che ama dar prova di se a casa degli altri dove si esibisce in performance di maschia capacità.

 

15) TIENI IL TEMPO

L’acquario ha il suo personale Bianconiglio che lo ossessiona con l’unica frase che sa dire “presto che è tardi”. Sono molto disturbati dal fatto che benché possano misurare il Tempo non lo possano però controllare a piacimento e manipolare a proprio vantaggio. Si scocciano del fatto che Egli sia così poco gentiluomo da non dare loro la precedenza sugli altri vista la lista di cose di importanza capitale che hanno in agenda. Che non sia affatto colpito dalla loro condotta morale che un giorno li porterà a prendersi un caffè con San Pietro. Hanno la segreta convinzione che Lui, il Tempo, stia aspettando che chiudano tutti e due gli occhi per fargli perdere l’occasione d’oro, quella che capita quando sei impegnato a fare altro. Per questo fa come le sogliole , tiene sempre un occhio aperto. Ma così non finisce mai quel sogno dove come una molto più graziosa e meno camionista Bridget Jones, è contesa da due miliardari irrimediabilmente sedotti dal suo carisma da Pretty woman che, riusciti a vedere la sua bellezza interiore sotto il pigiama con le papere, desiderano farne la loro consorte. Il tutto perché preferiscono avere ragione all’essere felici.

FAMMI VEDERE CHE SEI VIVO!!!.. Lascia un commento e dimmi che pensi...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2018 Lapofthegod.com. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta tramite alcun procedimento meccanico, fotografico o elettronico, o sotto forma di registrazione fonografica; né può essere immagazzinata in un sistema di reperimento dati, trasmessa o altrimenti essere copiata per uso pubblico o privato, escluso l’“uso corretto” per brevi citazioni in articoli e riviste, senza previa autorizzazione scritta dell’editore. Lapofthegod non dispensa consigli medici né prescrive l’uso di alcuna tecnica come forma di trattamento per problemi fisici e medici senza il parere di un medico, direttamente o indirettamente. L’intento di lapofthegod è semplicemente quello di offrire informazioni di natura generale per aiutarvi nella vostra ricerca del benessere fisico, emotivo e spirituale. Nel caso in cui usaste le informazioni contenute in questo sito per voi stessi, che è un vostro diritto, lapofthegod non si assume alcuna responsabilità delle vostre azioni. Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: